MyPepper.it Il portale italiano sul peperoncino
Il portale italiano sul peperoncino

Peperoncino Bishop Crown o Cappello del Vescovo – Le Caratteristiche

peperoncino cappello del vescovo o bishop crown

Peperoncino Bishop Crown: una forma unica e riconoscibile

Pochi peperoncini hanno un aspetto distintivo come il peperoncino Bishop Crown, conosciuto in Italia come “Cappello del vescovo”, la sua forma è unica ma estremamente iconica: sembra infatti a tutti gli effetti una “mitra”, il tipico copricapo dei vescovi cattolici. 

Il suo aspetto – insieme alla facilità di coltivazione, alla lieve piccantezza e al sapore fruttato – rendono il cappello del vescovo un peperoncino molto apprezzato da coloro che amano il piccante ma senza esagerare.

È sorprendentemente versatile anche in cucina grazie al corpo abbastanza largo che permette l’inserimento dei più disparati ripieni.

Quanto sono piccanti i Bishop Crown?

 

Non sono molto piccanti e possono essere paragonati ad uno jalapeño. Ma a differenza dell’iconico peperoncino messicano, i Cappello del Vescovo possono avere una piccantezza molto variabile e non sarà raro trovare frutti molto più piccanti degli altri, con punte di oltre 30.000 Scoville, un po’ come il cugino dello jalapeño, il Serrano.   

Come la maggior parte dei peperoncini, gran parte della piccantezza di questo peperoncino è contenuta nei semi e nella placenta (i tipici filamenti bianchi all’interno del frutti), quindi la rimozione dell’interno ne riduce significativamente la piccantezza. Proprio per questo sono ideali da fare ripieni, si mantengono il gusto, la piccantezza alla portata di tutti e una gradevole croccantezza.

Che aspetto hanno i peperoncini Cappello del Vescovo?

 

Non si può certo ignorare la forma bizzarra: il frutto è circondato da zone più prominenti e da una rientranza nella parte centrale, queste caratteristiche gli conferiscono un aspetto tipico ed estremamente riconoscibile da cui, ovviamente, il nome “Bishop Crown” o Cappello del Vescovo. 

Le dimensioni possono variare, ma in media il Bishop Crown raggiunge dimensioni massime di circa 6 centimetri di lunghezza e 3-4cm di altezza. 

L’aspetto inusuale ha conferito a questo peperoncino moltissimi nomi in giro per il mondo: dal comunissimo Cappello del Vescovo, a “Campanella”, da “Cappello del Jolly” fino ad arrivare a “Peperoncino Palloncino” o “Peperoncino Lanterna”. In Sud America sono anche conosciuti come “Peperoncino Pera”, chissà come mai!

La maturazione del Bishop Crown è molto simile a quella di altri peperoncini dal colore rosso: si parte da un colore verde acceso quando sono acerbi, fino ad un bel rosso in fase di completa maturazione.

Che sapore hanno i Cappello del Vescovo?

Qualcuno definisce il sapore del Bishop Crown come simile ad una mela, ha infatti un sapore molto gradevole ma, onestamente, non molto riconoscibile. Noi lo consideriamo un peperoncino da “bosco e da riviera”, senza troppe pretese. Probabilmente è più bello che buono o, per non esagerare nei giudizi, un peperoncino “di servizio”, ottimo da fare ripieno o da usare come condimento alla portata di tutti.

Come usare in cucina i Bishop Crown?

Come detto la fortuna di questo peperoncino è dovuta, oltre che per la forma, per la sua grande versatilità. 

Il suo sapore dolce ma sobrio si adatta bene ad insalate e salse. Ma la carattersitica principale è sicuramente la possibilità di utilizzarli come “sacchetto” per i nostri ripieni.

Questi peperoncini non sono molto grandi e hanno pareti sottili, ma lo spazio interno è notevole data la loro tipica forma insomma, sono “spaziosi”, e questo apre le porte a molte (e deliziose) ricette di peperoncini ripieni. 

L’unica avvertenza è quella di non esagerare col ripieno: le pareti del Bishop Crown sono infatti abbastanza sottili, troppo ripieno potrebbe romperle.

Dove comprare i Bishop Crown?

 

Qualche tempo fa ci siamo imbattuti nei Cappello del Vescovo al mercato centrale di Livorno. Questo per dire che probabilmente la loro popolarità sta aumentando anche in Italia e potresti trovarli nei mercati ortofrutticoli della tua città. In ogni caso al momento non sono molto facili da trovare e nei centri commerciali sono totalmente assenti.

Ma se hai il pollice verde questi peperoncini sono noti per essere molto facili da coltivare e, oltretutto, garantiscono spesso raccolti molto abbondanti!  

I semi di Bishop Crown sono facilmente reperibili online e nei negozi di giardinaggio e le piante crescono benissimo anche in vaso. Ecco, diremmo che il Bishop Crown è un peperoncino ideale per avvicinarsi alla coltivazione “domestica”!

Quindi, se stai cercando un peperoncino adatto a tutti o facile da coltivare, il Cappello del Vescovo è un’ottima scelta

Sono alla portata di tutti, versatili in cucina e la loro buffa forma può essere un ottimo argomento di conversazione durante una cena tra amici!

Vuoi entrare in contatto con oltre 15.000 appassionati di peperoncino?

Iscriviti al gruppo Facebook “ChilliHeads”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *