MyPepper.it Il portale italiano sul peperoncino
Il portale italiano sul peperoncino

Le salse piccanti vanno a male? Ecco quello che devi sapere

salsa piccante rossa

La salsa piccante va a male?

Se sei un fan dei peperoncini, è probabile che tu abbia una credenza piena di salse piccanti. 

Alcune potrebbero non mancare mai sulla tua tavola, altre potrebbero essere regali da parte di amici o familiari e altre ancora potrebbero essere state acquistate giusto per assaggiarne il sapore. 

Gli ultimi due tipi portano con sé una domanda: “la salsa piccante va male?”.

La domanda si applica a quelle salse piccanti che sono aperte da un po’. 

Sì, ci siamo passati tutti.

Quindi la salsa piccante va male? Dipende dalla tua definizione di “andato a male”.

Tutto si basa sugli ingredienti.

I peperoncini e l’aceto, gli ingredienti principali della maggior parte delle salse piccanti, sono entrambi noti come conservanti. L’acido contenuto nell’aceto e la capsaicina dei peperoncini scoraggiano la proliferazione dei batteri. Quindi probabilmente non ti sentirai male se mangi un poco di salsa piccante aperta da tempo.

Ma se prendiamo in considerazione gli ingredienti aggiuntivi, la questione si fa più complessa

Più è complessa la tua salsa piccante, più possibilità ci sono che qualcosa possa andare a male

Se hai una salsa piccante con sentori di albicocca, pera o altra frutta o verdura, allora è bene refrigerarla dopo l’apertura. Lo stesso vale per le salse piccanti con miscele di mostarda o altri condimenti. Più la salsa piccante è diluita, più devi stare attento.

Da quanto è aperto il barattolo?

 

Se segui le istruzioni di conservazione riportate sul tuo vasetto di salsa piccante, dovrebbe mantenersi per circa 3 anni. Le confezioni non aperte possono essere conservate anche più a lungo. Tuttavia, il gusto non sarà lo stesso di quando hai aperto la salsa per la prima volta! 

Nel corso del tempo i sapori cambieranno man mano che gli ingredienti perderanno la loro potenza aromatica. Scuotere il barattolo può aiutare a riportare in vita alcuni dei sapori, ma nel complesso ti dovrai aspettare un gusto diverso e meno intenso. Potrebbe diventare anche più piccante a causa della progressiva evaporazione dell’acqua.

Fai poi attenzione al tappo del vasetto, le croste che si possono formare attorno al tappo rischiano di generare batteri, quindi è meglio pulire accuratamente i tappi quando prevedi di tenere un contenitore aperto per più di qualche tempo.

La mia salsa piccante ha cambiato colore. È un problema?

Non necessariamente. Anche in questo caso, tutto dipende dagli ingredienti che compongono la salsa. I peperoncini si scuriscono nel tempo e questo modifica l’aspetto complessivo della salsa. Anche gli altri ingredienti tendono a virare verso il marrone nel tempo, un esempio su tutti è la mostarda che spesso troviamo abbinata alle salse piccanti americane. 

Ciò non significa che siano avariati ma, un ogni caso, ricordati che il gusto si modifica nel tempo e che forse correre il rischio non è proprio una grande idea.

Cosa devo fare se ritengo che una salsa piccante sia andata a male?

 

La maggior parte confezioni di salsa piccante sono economiche, quindi in caso di dubbio, buttala! Semplice. Potrebbe essere la decisione migliore se la tua salsa è aperta da molto molto tempo!

Leggi sempre l’etichetta. La maggior parte delle salse piccanti non contiene alcuna data di scadenza bensì la tipica dicitura “Consumare preferibilmente entro il”. 

In ogni caso se la salsa richiede una conservazione in frigorifero, troverai questa indicazione sul vasetto! Se hai conservato per anni un barattolo nella credenza mentre sarebbe stato meglio conservarlo in frigorifero, non devi fare altro che buttarlo 🙁

Se il tuo vasetto presenta una data di scadenza ormai superata, buttalo. È molto probabile che la salsa piccante sia ancora buona da mangiare, poiché tali date di scadenza si riferiscono alla diminuzione del sapore generale, ma nel dubbio è meglio prevenire che curare.

Vuoi entrare in contatto con oltre 15.000 appassionati di peperoncino?

Iscriviti al gruppo Facebook “ChilliHeads”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *