MyPepper.it Il portale italiano sul peperoncino
Il portale italiano sul peperoncino

Come mantenere freschi i peperoncini? Ecco la soluzione!

peperoncini congelati

Peperoncino: Come mantenerlo fresco?

I peperoncini contengono molta acqua e, se non vengono conservati correttamente, si asciugano rapidamente o marciscono. 

È importante tenere presente che, qualsiasi metodo di conservazione tu decida di impiegare, è necessario agire quando i peperoncini sono ancora freschi

Sia che siano piccanti o dolci, i peperoncini che vuoi conservare dovrebbero risultare sodi al tatto senza arricciature della pelle. Dovresti anche controllare che non vi siano segni di danni da parte di insetti e ammaccature o imperfezioni. 

Detto questo, come si può mantenere il delizioso gusto dell’ “appena raccolto” quando le nostre bacche non vengono cucinate subito? Vediamo come mantenere freschi i peperoncini, interi o tagliati.

Come mantenere freschi i peperoncini interi

 

Se hai intenzione di conservare i peperoncini interi, non lavarli.

Quando porti i peperoncini freschi a casa dal negozio, mettili semplicemente in sacchetti di plastica microforati  (come i sacchetti per verdure). 

Questi sacchetti sono progettati per far traspirare il contenuto, al fine di rilasciare i gas prodotti dai peperoncini. Quando sono “intrappolati”, questi gas possono accelerare la maturazione e il successivo deterioramento dei peperoncini. 

Questi sacchetti inoltre limitano la condensazione e la crescita dei batteri, contribuendo così a mantenere i peperoncini freschi più a lungo.

È così possibile riporre i peperoncini imbustati nel congelatore. 

Ricordati però di lavare i peperoncini prima di mangiarli!

I peperoncini conservati in questo modo dovrebbero rimanere freschi per almeno 2 settimane.

Come mantenere freschi i peperoncini tritati

 

Tagliare i peperoncini li rende più suscettibili al deterioramento, soprattutto se conservati a temperatura ambiente. Anche i peperoncini tendono a perdere rapidamente la loro freschezza una volta tagliati. 

Non aspettarti che durino più di circa tre giorni, anche in frigorifero.

Per evitare che i peperoncini tagliati si rovinino e per preservare il loro sapore fresco, ci sono degli accorgimenti da prendere. 

Inizia lavando i peperoncini prima di tagliarli. 

Successivamente, usa un coltello affilato per tagliarli poiché un coltello smussato può provocare ammaccature sulla superficie che favorirebbero il deterioramento della bacca. 

Rimuovi i semi e la placenta (la parte bianca o giallastra all’interno), a meno che tu non voglia preservare tutta la piccantezza dei peperoncini piccanti. Avvolgi i pezzi di peperoncino in un tovagliolo di carta e mettili in un contenitore ermetico. Versa acqua fredda nel contenitore fino a saturare la carta assorbente, quindi sigilla il contenitore e mettilo in frigorifero. I pezzi di peperoncino dovrebbero rimanere freschi per almeno una settimana.

Come congelare i peperoncini

 

I peperoncini possono rimanere freschi a lungo nel congelatore se si utilizzano le giuste misure per proteggerli dalle “bruciature” date dal contatto diretto col ghiaccio.

Per congelare efficacemente i peperoncini, il metodo tradizionale consiste nello sbollentarli prima del congelamento, è necessario bollire brevemente i peperoncini per poi immergerli in acqua fredda. Puoi mettere i peperoncini sbollentati in sacchetti per il congelatore per conservarli per molto tempo prima di essere consumati.

È possibile godere del massimo della qualità dei peperoncini sbollentati e congelati fino ad un anno, da quel momento in poi la qualità andrà a poco a poco peggiorando, anche se rimarranno utilizzabili all’infinito, fintanto che verranno mantenuti ad una temperatura costante di 0 gradi centigradi.

È inoltre possibile congelare i peperoncini senza il processo di sbollentatura. 

Per fare ciò, è necessario tagliarli, posizionare i pezzi su carta per dolci e congelarli ANCHE prima di metterli nei sacchetti per il congelatore. Questo metodo richiede un po’ più di tempo ma è ottimo per conservarli proteggendoli dai possibili danni da congelamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *