MyPepper.it Il portale italiano sul peperoncino
Il portale italiano sul peperoncino

Come fare una salsa Piccante: Consigli e Trucchi

salsa piccante a base di jalapeno

Salsa Piccante: Eccome come farla

Certo, ci sono alcune gustose salse piccanti che puoi acquistare, molte dal tuo alimentari di fiducia e molte in più online.

Ma che ne dici di prepararne una tua? Che ne dici di preparare una salsa piccante con gli ingredienti dei tuoi sogni?

È più facile da fare di quanto tu possa immaginare!

Ecco una breve guida su come preparare una salsa piccante, compresi gli strumenti da cucina necessari, i tipi di cottura che puoi provare e le migliori modalità di conservazione per mantenere fresca la tua salsa piccante appena inventata.

Pronto? Facciamo qualcosa di diabolicamente piccante!

Gli strumenti da cucina di cui hai bisogno

La creazione di salse piccanti richiede solo pochi strumenti per la preparazione, molti dei quali sono presenti in ogni cucina:

  • Un coltello da cucina affilato
  • Una pentola
  • Un robot da cucina
  • Un imbuto
  • Bottiglie per salsa piccante

Ovviamente, le bottiglie per salsa piccante sono l’unica cosa che probabilmente non hai a portata di mano, ma puoi prenderle online e sono relativamente poco costose.

In alternativa, puoi optare per bottiglie di vetro o di plastica dura come quelle presenti sugli scaffali dei negozi.

Alcuni preferiscono invece una bottiglia da poter spremere, come quelle del ketchup, o un barattolo, anche queste facilmente reperibili online.

Una volta che hai gli strumenti adatti a portata di mano, è il momento di cucinare.

Come fare una salsa piccante

 

Ci sono molte ricette sul web, ma la maggior parte di esse segue lo stesso semplice schema che prevede: tagliare a dadini, rosolare, cuocere, mescolatura e versare.

È davvero così semplice!

La preparazione consiste in cubettatura e macinazione, seguita da un rapido soffritto degli ingredienti principali e quindi da un prolungato periodo di cottura in acqua. Infine, gli ingredienti vengono trasferiti in un robot da cucina e mescolati con l’aceto.

È così facile la maggior parte delle volte, ma diventa più complicato quando vuoi iniziare a sperimentare, dopo aver iniziato a padroneggiare le basi.

Puoi migliorare la piccantezza di una salsa cambiando i peperoncini della ricetta, o puoi provare ad aggiungere un po’ di dolcezza attraverso qualche frutto tropicale.

Puoi anche sperimentare con una base di senape anziché di aceto.

Ancora una volta, ci sono un gran numero di ricette che è possibile seguire passo dopo passo.

Forse però quello che è più soddisfacente per molti produttori di salsa piccante “fatta in casa”, sta nello sperimentare da soli partendo dalle basi e andando via via migliorando.

In questo modo è possibile creare pietanze originali per stupire amici e familiari.

Ecco una semplice ricetta per fare una salsa piccante a base di Jalapeno

ingredienti per la salsa piccante:

  • 20 peperoni jalapeño a fettine
  • 3 spicchi d’aglio tritati
  • 2 tazze d’acqua
  • 1/2 tazza di cipolla tritata
  • 1/2 tazza di Aceto bianco
  • 1 cucchiaino di olio d’oliva
  • 3/4 di cucchiaino di sale

Istruzioni per la salsa piccante

  • Soffriggere l’olio, gli jalapeño, le cipolle, l’aglio e il sale in una casseruola a fuoco alto per 4 minuti.
  • Versare l’acqua nella miscela e cuocere, mescolando spesso, per 20 minuti.
  • Togliere la padella dal fuoco e lasciare raffreddare la miscela a temperatura ambiente.
  • Passare il tutto in un robot da cucina o un mixer fino a quando non è cremoso.
  • Mentre frulli, aggiungi l’aceto bianco fino a completa miscelazione.
  • Metti in un barattolo o una bottiglia e buon appetito!

Come imbottigliare la salsa piccante

 

L’imbottigliamento è piuttosto semplice una volta scelte le bottiglie giuste.

Ti consigliamo di utilizzare un imbuto per versare la salsa piccante nella bottiglia in quanto l’imboccatura delle bottiglie è spesso molto stretta.

Per un tocco in più, puoi creare etichette personalizzate da apporre sulle tue bottiglie di salsa piccante, ciò conferisce personalità al tuo prodotto ed è utile per avvertire coloro che vi entrano in contatto che non è adatto a chi ha papille gustative un po’ troppo delicate!

L’ideale è utilizzare bottiglie o recipienti in vetro con tappi per il sottovuoto se abbiamo intenzione di consumare la salsa “a lungo termine” ed è caldamente consigliato imbottigliare la salsa ancora calda, così che al suo raffreddamento si inneschi la magia del sottovuoto per mantere lontani “ospiti indesiderati”.

Refrigerare le salse piccanti

Un sacco di persone si chiedono se la salsa piccante vada a male.

La salsa piccante che hai appena inventato dovrebbe essere riposta in frigorifero o è sicuro tenerla a portata di mano a temperatura ambiente? Parleremo di questo in maniera dettagliata, ma il succo è che la piccantezza della capsaicina nei peperoncini e l’aceto nella salsa neutralizzano gran parte (ma non tutti!) dei batteri.

Le salse piccanti più “pure” possono vivere a temperatura ambiente per molti mesi senza problemi, purché ben conservate e preparate con attenzione. Salse fatte con peperoncini freschi o comunque non adeguatamente cotti, potrebbero sviluppare muffe e batteri, tra cui il pericoloso botulino, quindi presta sempre attenzione.

Una volta che inizierai a sperimentare con vari peperoncini ed ingredienti fantasiosi, la refrigerazione diventerà un must, sopratutto quando non saprai più dove mettere le tue bottigliette piene di salsa piccante 😀 . Ma ricorda: alcuni ingredienti possono andare a male, quindi tieni le bottiglie nel frigo per mantenerle edibili anche per sei mesi.

Molto semplice, no? Questo è tutto ciò che serve per creare una salsa piccante. Per gli appassionati di cibo piccante, questo è un modo divertente per mettersi in gioco seguendo la propria passione. Puoi fare mix sorprendentemente gustosi una volta raggiunto un buon livello di sperimentazione, quindi divertiti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *